ACCOMPAGNAMENTO ALLA GENITORIALITÀ

accompagnamento alla genitorialità

Accompagnamento alla genitorialità: il counseling rivolto alla coppia genitoriale è un servizio dedicato a persone che, per motivi diversi, quali cambiamenti fisiologici legati alle varie fasi del ciclo di vita, eventi critici, separazione, difficoltà personali o dei figli, vivono delle fatiche nello svolgere il loro ruolo genitoriale.

Tale intervento mira a migliorare la relazione con i figli, gli stili educativi e comunicativi in famiglia. attingendo alle proprie risorse e rafforzando la naturale competenza genitoriale. La famiglia e il rapporto con i genitori rimangono i contesti primari all’interno dei quali si costruisce la crescita e lo sviluppo del bambino.

Accompagnamento alla genitorialità: costruire una relazione positiva tra genitori e figli

Oggi possiamo vedere diverse forme familiari (coppie di fatto, famiglie monogenitoriali, famiglie ricostituite, genitori biologici e non), ma permane la necessità di costruire, tra genitori e figli, una relazione positiva che favorisca una crescita armonica di questi ultimi.

Essere genitori è un compito complesso e non è scontato che si realizzi con facilità.

Essere genitori

Quando si diventa genitori, la vita cambia immediatamente, anche se può volerci un certo tempo prima di rendersene conto. Essere genitori rende vulnerabili come non si è mai stati, richiede che si diventi responsabili più di prima, ci pone sfide mai incontrate, distoglie il nostro tempo e la nostra attenzione da altre cose, inclusi noi stessi.

Crea caos e disordine, sentimenti d’inadeguatezza, occasioni di litigio, battaglie, irritazione, confusione e un’infinità di occasioni per sentirci bloccati, risenti, arrabbiati, feriti e sopraffatti.

genitori-figli

Tappe della crescita

Questo compito si modifica durante tutto l’arco della vita perché è inserito in un percorso evolutivo fisiologico come le varie tappe della crescita ed è influenzato da fattori sia personali (del genitore e del figlio), che familiari (lutti, separazioni…), che variano nel tempo. Durante questo articolato cammino è possibile che ci si trovi ad attraversare momenti in cui tutto appare molto faticoso, che ci si senta disorientati e che porta i genitori a vivere momenti di ansia, frustrazione e, a volte, d’inadeguatezza anche nella gestione della quotidianità.

Obiettivo del percorso di Accompagnamento alla genitorialità

L’accompagnamento alla genitorialità si prefigge di supportare i genitori nel loro complesso ruolo favorendo:

  • la consapevolezza dell’importanza di tale compito, accrescere e rafforzare le competenze educative. Essere genitori consapevoli significa saper dare attenzione e significato alle esigenze dei figli, ai loro bisogni alle loro paure, al loro modo di comunicare, migliorandone cosi la relazione con gli stessi.
  • la riflessione sugli atteggiamenti educativi e comunicativi messi in gioco nel rapporto
  • la riflessione riguardo alla diversità e complementarietà del ruolo paterno e del ruolo materno La co-genitorialità è un aspetto importante. Le differenze genitoriali non vanno sottovalutate, i bambini hanno bisogno di stili, se non propriamente uguali, che quantomeno si avvicinino per non essere confusi. Inoltre, un’alleanza tra i due genitori serve loro per sostenersi a vicenda nel delicato compito di accompagnare i figli nel percorso di crescita. 

Incontri di accompagnamento alla genitorialità

Il Counseling genitoriale è un intervento mirato che generalmente si conclude con un massimo di 10-12 incontri.

Durante questi colloqui il counselor condivide e concorda con i genitori l’eventuale coinvolgimento dei bambini/ragazzi che possono essere ascoltati separatamente e poi in colloqui collettivi dove è possibile un confronto costruttivo con tutto il nucleo familiare. Coinvolgere i figli nel percorso permette loro di esprimere in modo diretto i loro punti di vista e le loro emozioni e di comprendere ciò che accade. L’approccio deve tener conto delle differenti fasi evolutive dei figli.

Con tali premesse sarà possibile ripensare a nuove modalità di comportamento, di espressione e confronto con i propri figli. Tali percorsi vogliono essere un cammino utile a qualsiasi genitore per migliorare la relazione con i figli, le dinamiche familiari e la crescita di ogni membro della famiglia.

esempio

Servizio a cura di:

Maria Fusetti

mediatrice familiare e counselor sistemico-familiare dell’età evolutiva

Per informazioni e appuntamenti: +39 351 921 9207